Sindrome di Sjogren

La sindrome di Sjogren è una patologia infiammatoria su base autoimmune: il sistema immunitario scatena una risposta immunitaria contro le ghiandole che secernono le lacrime, la saliva e il muco. A livello oculare, la ridotta secrezione di lacrime provoca una grave secchezza ed infiammazione.

Nei paesi occidentali ha un'incidenza di circa 0.2-0.65% e il rischio aumenta con l'età. Le donne manifestano la patologia più frequentemente degli uomini.

Quali sono le cause della Sindrome di Sjogren?

Le cause della sindrome di Sjogren sono ancora poco note. Ha un certo grado di familiarità e può essere il primo segno di altre malattie autoimmuni, come l'artrite reumatoide.

Sintomi della Sindrome di Sjogren

I sintomi classici della sindrome di Sjogren sono una generale secchezza delle mucose (dell'occhio, della bocca, della vagina, dei bronchi) per periodi prolungati di tempo. A livello oculare si osserva secchezza, irritazione, infiammazione, sensazione di corpo estraneo, bruciore, rossore.

La diagnosi si basa sulla valutazione della quantità di lacrime prodotte dalle ghiandole lacrimali. Per fare questo si effettua il cosiddetto test di Schirmer, ovvero si posiziona una striscia di carta assorbente all'interno della palpebra e, dopo 5 minuti, si misura la lunghezza della porzione di carta bagnata dalle  lacrime. Altri esami, più approfonditi, prevedono la valutazione della concentrazione di alcuni anticorpi specifici nel sangue.

Trattamenti della Sindrome di Sjogren

Non essendo ancora stati chiariti del tutto i meccanismi alla base della patologia, non sono disponibili farmaci specifici per curarla. Le cure oggi adottate hanno lo scopo di ridurre i sintomi e controllare il discomfort provocato dalla patologia. A livello oculare si possono utilizzare:

  • terapie antinfiammatorie: per trattamenti acuti;
  • sostituti lacrimali: contribuiscono a idratare e lubrificare la superficie oculare e dare sollievo dai sintomi di discomfort;
  • applicazione di "puntini lacrimali": nei casi più gravi, gli oculisti applicano dei piccoli tappi a livello dei canalicoli lacrimali,  impedendo il normale deflusso delle lacrime dal sacco congiuntivale nel tentativo di aumentare l’idratazione della superficie oculare.

Online Beratung - form

Online Beratung - page
Checkboxes
Disclaimer*