Infiammazione dei Dotti Lacrimali

L’infiammazione dei dotti lacrimali, o dacriocistite, è un’infiammazione del sistema di drenaggio lacrimale in uno o entrambi gli occhi che causa un’eccessiva lacrimazione, e talvolta, rossore e secrezioni nonostante l’assenza di allergie, raffreddori, o altri disturbi.

Quali sono le cause dell’Infiammazione dei dotti lacrimali?

Negli adulti, l’infezione si sviluppa quando i dotti lacrimali sono ostruiti, talvolta come risultato della crescita naturale delle ossa circostanti. La crescita ossea può restringere i dotti lacrimali, creando un’ostruzione, che causa l’accumulo e la proliferazione di germi piogeni (con produzione di pus).

Molti neonati nascono con la membrana nel dotto lacrimale che non si apre o troppo stretta tanto da non permettere il normale deflusso delle lacrime. Questa è una situazione molto comune e, nella maggior parte dei casi, è superata entro il primo anno. Tuttavia, se il disturbo continua dopo il primo anno di vita, viene eseguito un piccolo intervento indolore per aprire il dotto (tipicamente dura 5 minuti, ed è effettuato all’interno dell’ambulatorio medico).

Sintomi dell’Infiammazione dei dotti lacrimali

Oltre ad osservare un tipico rossore, gonfiore, e un’eccessiva lacrimazione presente con l’infezione dei dotti lacrimali, il vostro oculista può compiere altri test per individuare il disturbo. Questi includono un test effettuato esercitando una pressione nella zona sinusale per verificare l’emissione di liquidi attraverso i dotti lacrimali, oppure un dye test, dove un liquido colorato è fatto passare attraverso i dotti per verificare se siano liberi.

I Segni e Sintomi includono:

  •     Occhi e palpebre arrossate
  •     Occhio infiammato
  •     Eccessiva lacrimazione
  •     Secrezione purulenta
  •     Febbre

Trattamenti dell’Infiammazione del dotto lacrimale

Nelle forme lievi il trattamento consiste nel ristabilire la pervietà del dotto attraverso l’introduzione di una sonda nelle vie lacrimali fino al condotto naso-lacrimale, alternando irrigazioni con antibiotici. Nei casi in cui con questi mezzi non si raggiungano i risultati sperati, si deve ricorrere all’intervento chirurgico (dacriocistorinostomia). Attraverso questo intervento si apre una nuova via di comunicazione tra il sacco lacrimale e la cavità nasale per permettere il deflusso delle lacrime.

Online Beratung - form

Online Beratung - page
Checkboxes
Disclaimer*