Cataratta Senile

Con l'età possono verificarsi nel cristallino delle alterazioni che possono portare allo sviluppo di cataratta, ovvero alla perdita di trasparenza del cristallino. Se il cristallino non è più  trasparente, non è più possibile vedere e mettere a fuoco correttamente.

Quali sono le cause della cataratta senile?

La cataratta per lo più si sviluppa naturalmente con l’età. Infatti, intorno ai 65 anni, la maggior parte delle persone sviluppa la cataratta.

Esistono altre cause, meno comuni, che contribuiscono allo sviluppo della cataratta, come una predisposizione genetica, difetti alla nascita, malattie croniche come il diabete, l’eccessivo uso di steroidi, e certe patologie oculari.

Sintomi della Cataratta

Inizialmente, i sintomi possono essere impercettibili o molto leggeri. Tuttavia, ogni cambiamento rilevante nella vista deve essere portato all’attenzione dell’oculista. I sintomi più comuni, includono:

  • Vista non chiara e offuscata
  • Sensibilità alla luce e ai riflessi
  • Frequenti cambiamenti nella prescrizione di occhiali o lenti a contatto
  • Bassa visibilità notturna
  • Visione dei colori alterata
  • Visione sdoppiata nell’occhio interessato (diplopia monoculare).

Trattamenti della Cataratta

Nonostante non ci siano cure per prevenire la cataratta, possono essere attuate misure preventive  per rallentarne la formazione, modificando i fattori che incrementano

il rischio di sviluppo, incluso il fumo, l’ipertensione arteriosa, obesità, eccessivo consumo di alcol, e proteggendo gli occhi dalla luce diretta del sole.

Nei primi stadi della formazione della cataratta, la vista può essere leggermente migliorata attraverso l’uso di lenti correttive. Tuttavia, negli ultimi stadi, è richiesta la rimozione chirurgica.

Durante l’operazione di cataratta, il medico sostituirà il cristallino con una lente intraoculare (chiamata comunemente IOL, dall'inglese IntraOcular Lens).

Esistono tre tipologie standard di IOL: una lente standard monofocale, una lente multifocale ed una lente accomodativa.

Una IOL standard monofocale è una lente fissa disegnata per migliorare la visione per lontano. Non corregge i difetti refrattivi preesistenti all’intervento.

Una lente multifocale usa zone visive multiple appositamente costruite sulla lente per permettere una buona visione a varie distanze. Per avere un’idea basta immaginare gli anelli di un bersaglio, con alcuni di essi dedicati alla vista da lontano, altri a quella da vicino. Una IOL multifocale proietta immagini multiple, che poi vengono rielaborate dal cervello. Per questo motivo alcuni pazienti possono manifestare  difficoltà ad utilizzare queste lenti. In aggiunta, la visione intermedia (circa alla distanza di un braccio) potrebbe essere non ottimale perché la lente è disegnata principalmente per la visione da vicino e da lontano. Le lenti multifocali di ultima generazione hanno una zona dedicata per la visione intermedia per ovviare a questi inconvenienti.

Inoltre con una IOL multifocale si  potrebbero verificare dei problemi di riflessi o aloni specialmente durante la guida notturna.

Una lente accomodativa è disegnata per flettersi, o accomodarsi, grazie all'azione dei muscoli naturali dell’occhio che permettono di focalizzare i soggetti a varie distanze, conferendo così  un campo visivo più pieno e naturale.

Online Beratung - form

Online Beratung - page
Checkboxes
Disclaimer*